grazie a te potrò costruire

 

I nostri occhi che si incollano come calamite e le parole … che  dopo l’imbarazzo iniziale che ci costa sempre molto,  come squarciare  quel velo per far entrare luce da fuori e aria nuova, aperto il varco… escono, entrano, si scambiano e si mescolano , sempre piene di tutto, con il fascino di chi non parla a vanvera, e a volte tra le mille e una ci sono le nostre poche avide e sussurrate verità, .. quelle che non si arriverà mai a dire apertamente.. Dio solo sa  che meraviglia la tua presenza e quanto mi imponga la tua assenza, si sa bene che evitiamo, credo proprio, la stessa cosa, per motivi paralleli, ma se poi sveliamo gesti e segreti, io non posso fare a meno di guardarti e aprirti il cuore e la mente, e ti abbraccio qui,per ogni volta che non lo faccio ,per ogni momento in cui vorrei farlo, e capisco e comprendo sempre più che la base sei tu, potrò forse e spero costruire delle gran belle case, ma avranno la loro stabilità solo grazie al tuo passaggio nella mia vita, casuale, inizialmente superficiale, sempre più intenso e intimo poi, diventato la pietra d’angolo di me!

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *