Confondendomi

 

imagesCAXXICXZLa parte razionale adulta e responsabile di me avrebbe tante cose da dire, con tono quasi irato: “ti stai solo prendendo gioco di me, perchè lo fai?, perche?.. ti diverti forse? “Hai toccato la mia fragilità e ne fai un vanto, scappi per essere inseguito, mi stai lontano perchè palpabile diventi il mio imbarazzo e il mio desiderio, sopratutto, ti stai probabilmente godendo uno spettacolo meraviglioso e  spassosissimo….

l’altra parte di me vorrebbe solo avere 15 anni per potersi sentire autorizzata ad essere scema a credere ad ogni cosa, anche alle favole, per non essere giudicata ingenua e infantile, per poter contare su di un alibi, per tutte le idiozie che fa e che dice, mentre continua sragionare e a perseverare nei suoi ridicoli e veramente squallidi tentativi di averti !

“la nostra vita è breve, precaria, e imprevedibile”

stasera mi sono fermata a pensare, complice la pioggia e un mezzo pomeriggio di pigrizia, di voglia di solitudine e di casa, ecco qua, mille pensieri e una piccola e sostanziale riflessione,un pensiero a tutte le persone che non ci sono più, ricordarle con il sorriso è l’unico dovere e far memoria ogni giorno delle cose vissute, beh tanti volti che se ne sono andati magari dopo una lunga  e intensa vita, ma anche volti strappati, costretti ad andarsene anche se era troppo presto, anche se c’era ancora tanto da fare, tante cose in sospeso…. ebbene sì l’unica cosa che ancora una volta mi viene da sottolineare è che “la nostra vita è breve, precaria, e imprevedibile” e quindi è nostro dovere vivere ogni cosa e ogni giorno nel modo migliore, senza rimandare a domani ciò che può essere oggi, senza interrogarsi quanto sia giusto o no, vivere, vivere ogni cosa che ti sfiora, non rinunciare alle emozioni, non rinunciare a comportarsi come si vorrebbe perchè siamo qui a farci solo delle grandi seghe mentali, certo non che con questo si possa avere l’alibi di calpestare il mondo , ma sicuramnete sentirsi liberi di essere…  quante volte ho rinunciato a essere me stessa perchè era sconveniente, perchè forse avevo paura, perchè a volte è meglio rinunciare alle cose è più semplice che provarci, sicuramente…  se mi guardo intorno, e anche indietro capisco che vale la pena andare sempre avanti buttarsi e provare, vivere, sentire scorrere l’adrenalina nelle vene… e se poi si cade , si sbaglia, si cambia .. beh sarà stato quello che in quel momento valeva la pena per me vivere….c’è chi non ha potuto scegliere, o meglio avrebbe scelto ma la sua scelta non è stata rispettata..Beh l’esperienza insegna, l’importante è non dimenticare la lezione velocemente… e allora amiamo se vogliamo amare, sorridiamo se vogliamo sorridere, piangiamo se ne sentiamo l’esigenza, rinchiudiamoci in casa se ci va di farlo e mescoliamoci alla gente quando il senso di solitudine ci prende alla gola, siamo esseri umani, non possiamo controllare tutto, e se mi va di arrabbiarmi mi arrabbierò e se mi va di cantare lo farò a squarcia gola, se ne avrò voglia mi vestirò di nero anche se fuori ci sono 40 gradi e di bianco anche mentre diluvia, senza rimandare a domani nemmeno la scelta del colore… vivendo,  assaporando, gustando ogni gesto e ogni piccola sensazione…. un grazie di cuore a tutti coloro che non ci sono più ma che hanno lasciato una traccia nel mio cuore…

12 aprile.. ritornare a vivere!

la tristezza ogni tanto mi sfiora,
ma poi se ne va,
la scaccio con il mio sorriso,
con quella voglia di ridere sempre pronta,
di star bene…
.. anche se i brutti pensieri non se ne vanno,
ma si lasciano lì…
nascosti a dar spazio alla vita,
all’amore, alla passione,
al sorriso dei tuoi occhi,
all’aria che ti bacia e circonda,
a volte penso quanto potrebbe essere semplice,
a volte penso a quanto è complicato
vivere e rivivere gli anni e le stagioni
che si susseguono sempre uguali
ma che uguali non sono mai,
la luna… la stessa.. sorriso di un giorno,
lacrima di un’altro…
un gesto, un pensiero, un sospiro..
tutto uguale, ma tutto così diverso..
ogni giorno padrona di quel viaggio che è la mia vita, ogni giono un passo, magari piccolo, ma un passo…. e allora tornare sempre a sorridere per me.. a credere che difronte ai miei occhi c’è tanta strada e tanto sole.. a ripetermelo quando sono triste e stanca a cercare l’amore,
a cercare le cose che mi fanno stare bene….
un ricordo di occhi dolci, passati, di mani forti, passate anche loro, di passione travolgente , passata..mah.. quella non lo so…però… un po’ più lontana.. e allora tutto gira, tutto torna, ritorna.. ancora occhi, ancora mani, ancora passione… e sarà bello da vivere e da vedere ed è bello lasciarsi guidare nel viaggio…

…pronta a partire, pronta ad aprire le porte al sole… e quasi pronta a chiudere le finestre alle nubi nere… quasi.. quasi…

Un anno fa pensavo di avere solo pochi giorni per vivere… e oggi che so che questa scadenza non c’è … allora voglio vivere… vivere facendo ciò che amo…..vivere… e così almeno non avrò sprecato il mio tempo a dormire… mi devo smuovere!!!!!!